Iscrizione e Modalità di Pagamento 

Home  /  Iscrizione e Modalità di Pagamento

Iscrizione e modalità di pagamento

  1. L’iscrizione al PGE prevede il versamento di € 100,00 a titolo di quota annuale di iscrizione al servizio.Tale quota non può essere recuperata in caso di successiva rinuncia alla frequenza sia che questa avvenga prima, durante, o dopo il periodo di inserimento;
  2. La retta mensile dovuta dovrà essere versata anticipatamente entro il 10 di ogni mese a mezzo di bonifico bancario; In caso di ritardo del pagamento (dopo 15 giorni) sarà facoltà del servizio risolvere il contratto, fermo restando che in caso di sospensione il corrispettivo mensile convenuto sarà comunque dovuto per il mese in corso, dopo di che interverrà la risoluzione del contratto;
  3. In caso di malattia del bambino, la retta non viene recuperata; la direzione però terrà conto di situazioni particolari in cui se il bambino/a dovesse superare i 15 giorni di assenza consecutiva  applicherà il 10% di sconto sulla retta del mese successivo;
  4. In casi rari l’educatore si può avvalere della facoltà di interrompere il contratto (qualora si ritenga che non ci siano i presupposti per continuare il percorso educativo). In tal caso verrà data comunicazione scritta 30 giorni prima dell’interruzione dello stesso;
  5. All’atto dell’iscrizione è prevista la sottoscrizione del presente regolamento, di un contratto, dei documenti di delega e custodia del minore, del documento di tutela della privacy, trattamento dei dati personali e del documento di consenso a foto, video e uscite;
  6. Alla domanda d’iscrizione vanno allegati i seguenti documenti:
    1. n° 4 foto tessera del bimbo che verranno utilizzate all’interno del PGE;
    2.  certificato delle vaccinazioni eseguite;
    3. eventuale segnalazione di intolleranze o allergie alimentari certificate dal medico della Ausl con le specifiche indicazioni e provvedimenti che il PGE deve adottare;
    4. recapiti telefonici dei genitori o di altri referenti per comunicazioni urgenti;
    5.  fotocopie dei documento di identità dei genitori e di eventuali delegati, autorizzati ad accompagnare/ritirare il bambino;
  7. Qualora i genitori decidessero di andare in villeggiatura in altri periodi rispetto a quelli di chiusura sono tenuti comunque a versare la retta del periodo in cui il bambino si assenta, salvo tempestiva comunicazione scritta 30 giorni prima;
  8. Qualora l’educatore non possa prestare servizio per malattia propria o dei familiari o per altra causa che ne determini la momentanea assenza, il servizio potrà:
    1. Essere comunque garantito con una sostituta altrettanto qualificata;
    2. Essere temporaneamente sospeso.

    Nel primo caso la retta verrà corrisposta per intero.
    Nel secondo caso i giorni di mancato servizio verranno detratti, mediante media aritmetica, sulla successiva mensilità;

  9. La domanda di ammissione può essere effettuata in qualsiasi momento dell’anno.
  10. Le iscrizioni sono sempre aperte, sino all’esaurimento dei posti disponibili.
  11. L’iscrizione garantisce al bambino la permanenza nel servizio dal momento dell’iscrizione stessa fino alla fine del periodo di apertura ed impegna il genitore a fruire del servizio e al pagamento della retta mensile.

Conferma del posto per nuove iscrizioni:

La conferma del posto avviene tramite il pagamento della quota d’iscrizione.

E’ possibile bloccare il posto d’iscrizione, (per i bambini che iniziano a frequentare dopo l’apertura dell’anno scolastico); ciò comporta da parte dei genitori il versamento di una quota mensile  pari al 10% della retta spettante. Tale quota non può essere recuperata in caso di successiva rinuncia alla frequenza sia che questa avvenga prima, durante, o dopo il periodo di inserimento;

Il periodo di inserimento ha una durata ed una modalità organizzativa diversa da bambino a bambino, per tanto, per tutto il periodo di inserimento, i genitori sono esentati dal versare la retta mensile

Le eventuali liste d’attesa sono aperte tutto l’anno e non è necessario pagare.

Coloro che sono in lista di attesa sono pregati di avvisare qualora cambino idea oppure risolvano diversamente la situazione.

Hanno la precedenza i bambini che già frequentano la scuola dall’anno precedente.